Border – Creature di confine
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (9 voti, media: 3,89 su 5)
Loading...
Country:
Svezia
Year:
2018
Category:
Arena Argentina Giugno 2019, Drammatico, Romantico, Thriller
Duration:
1 hours 48 minutes
Director:
Ali Abbasi
Actors:
Eva Melander, Eero Milonoff, Jörgen Thorsson
Age restriction:
No

SINOSSI

Tina ha un fisico massiccio e un naso eccezionale per fiutare le emozioni degli altri. Impiegata alla dogana è infallibile con sostanze e sentimenti illeciti. Viaggiatore dopo viaggiatore, avverte la loro paura, la vergogna, la colpa. Tina sente tutto e non si sbaglia mai. Almeno fino al giorno in cui Vore non attraversa la frontiera e sposta i confini della sua conoscenza più in là. Vore sfugge al suo fiuto ed esercita su di lei un potere di attrazione che non riesce a comprendere. Sullo sfondo di un’inchiesta criminale, Tina lascia i freni e si abbandona a una relazione selvaggia che le rivela presto la sua vera natura. Uno choc esistenziale il suo che la costringerà a scegliere tra integrazione o esclusione.

Programmazione

ARENA ARGENTINA
venerdì 21 giugno
ore 20.40 – 22:50

Recensione

Autore svedese di origine iraniane, Ali Abbasi realizza un film sorprendente e immaginifico che inquieta e insieme meraviglia, incrociando cronaca sociale e atmosfera fantastica. I colpi di scena, tutti di rilievo, non sono mai gratuiti in Border che interroga la nozione di umanità, di animalità e le loro frontiere. Se la natura umana è mostruosa, non ci restano forse che i mostri per farci la lezione proprio come nelle favole gotiche di Guillermo Del Toro. (…) La questione del confine, sollevata fin dal titolo e assunta concretamente con la dogana del porto, si risolve per Tina nel mezzo, nel tentativo di abbattere le barriere, prima di tutto mentali, nei confronti degli altri. Resistente e inatteso come la sua protagonista, una poderosa Eva Melander dissimulata dalla protesi facciale, Border impressiona e destabilizza in permanenza lo spettatore, rinnovando l’appello alla tolleranza. Mentre l’Europa si trincera dietro i suoi confini, il film di Abbasi incoraggia, con un’efficacia delirante, l’apertura di tutte le frontiere

Marzia Gandolfi, my movies

Add comment